Cerca la tua vacanza

DUBLINO: LA VERDE IRLANDA IN BICI E A PIEDI

Una settimana di vacanza in bicicletta per scoprire Dublino e i suoi verdi dintorni, tra i luoghi descritti da James Joyce e patria della Guinness. Vieni a pedalare al ritmo del rock degli U2!

LA PICCOLA GRANDE DUBLINO
Lasciate a casa la fretta e venite a conoscere la verde Dublino e la sua baia, Howth, dove passeggiare lungo il porto e fino al faro tenendo lo sguardo sulle onde per avvistare le foche. Non solo natura ma anche cultura: i Dubliners sono un popolo che vive su un’isola ma aperto al mondo. Qui incontriamo contrabbassi, arpe e cavalli per strada, nelle piazze jazz session e spettacoli teatrali, nei locali musica e moda, vita e calore umano. Nomi come James Joyce, Oscar Wilde, Beckett, Enya e U2 sono solo un assaggio del genio di questo popolo!

COSA NON PUOI PERDERE A DUBLINO
  • Bere una Guinness a Temple Bar
  • Comprare un cd degli U2 nella loro città
  • Visitare la Cattedrale di Saint Patrick
  • Incontrare di persona i The Dubliners
  • Perdersi tra i libri della Trinity College Library

TEMPLE BAR E NON SOLO
Una settimana tra la ‘gente di Dublino’ per imparare a godersi la vita. Qui ci accoglierà un popolo ospitale con una coinvolgente voglia di divertirsi, magari con una pinta di Guinness in mano. Perché Dublino è sinonimo di pub, locali prettamente in legno dall’atmosfera calda e luci soffuse, delle vere e proprie istituzioni cittadine. James Joyce nel suo “Ulisse” narrava di come fosse impossibile districarsi nelle vie senza fermarsi a bere una pinta. Nulla è cambiato: l’anima della città ha sempre il retrogusto pieno ed intenso della birra irlandese.
Ti piace questa vacanza?
PRENOTA SUBITO
Lunedì: arrivo libero e sistemazione in hotel. Dalle 18 incontro con l’accompagnatore presso la reception dell’hotel: meeting introduttivo alla vacanza e consegna dei materiali. Se arriviamo presto si può fare una passeggiata lungo la Panoramic Route di Sutton o al piccolo villaggio di Howth. Prima cena in compagnia.
Martedì: si parte per una prima pedalata verso il centro città fino a raggiungere la zona di Talbot da dove inizia la nostra escursione pedonale. Visitiamo il quartiere di Temple Bar per una visita ai pub più caratteristici della città: come non assaporare un’ottima pinta della leggendaria birra scura Guiness? Passiamo a salutare Joyce, poi vedremo la Bank of Ireland, ex Parlamento Inglese, e il Trinity College dove è custodito il “Book of Kells” e attraverseremo la zona pedonale di Grafton Street fino a raggiungere St.Stephen's Green, il parco dove è stato girato un famoso video degli U2. Tempo per il relax e visita del parco prima di puntare su Merrion Square, il quartiere georgiano dove si respira un'atmosfera indescrivibile, e il Merrion Garden, più che un parco un vero giardino botanico dove troneggia la statua del poeta Oscar Wilde. È tempo di risalire in bicicletta per raggiunge il Grand Canal, il canale ancora navigabile, seguendo una stradina ciclabile che corre lungo la riva e attraversa i quartieri vittoriani fino a raggiungere il vecchio quartiere ebraico di Dublino.
Mercoledì: si accantona il centro di Dublino per una gita verso nord lungo la costa. Un itinerario estremamente vario durante il quale si testano tutti i tipi di terreno: pista ciclabile, lungomare e spiaggia passando attraverso i caratteristici villaggi di pescatori fino a Malahide. Tappa d'obbligo al castello, antica proprietà dei Talbot, oggi divenuta meta di attrazione per le opere della National Art Gallery in esso custodite. È finalmente arrivato il momento relax: pic-nic nel vasto parco del Fingal County Council, ovvero 250 acri di tappeto erboso, tra sport gaelici e animati playground. Al ritorno tappa a Howth, la splendida penisola a poca distanza da Dublino. Si visita il porticciolo e il molo fino a raggiungere il faro di questo villaggio di pescatori; con un po’ di fortuna è possibile avvistare qualche esemplare di foca, sempre ghiotte del pesce lanciato loro da qualche pescatore. Dritta notturna per chi ha ancora energie: un salto al pub, luogo di ritrovo di eccentrici chiacchieroni, buontemponi, umoristi e poeti.
Giovedì: seconda giornata fuori porta alla scoperta delle scogliere a picco sul mare di Summit. Possiamo percorrere una parte del sentiero pedonale da dove si scorge il faro di Howth situato più ad est, il Lighthouse, e l’affascinante torre a martello di Sutton: da qui, nelle giornate più limpide, è possibile contemplare le suggestive coste del Galles. Pranzo a base di pesce con il tradizionale Fish & Chips o altri piatti tipici della baia. Per chiudere l’itinerario si può prendere la metropolitana DART e raggiungere l'estremità sud, Bray, per una breve passeggiata nella spiaggia più grande di Dublino. Oppure consigliamo una tappa a Killeney, grazioso borgo immerso in colline di ginestre, culla ed ispirazione della musica di Enya, o nella cittadina di Sandycove, dove per un periodo ha vissuto Joyce nella famosa "Martello Tower",una delle ventisei costruite dagli inglesi per difendersi da una probabile invasione francese.
Venerdì: giornata libera. Consigliamo un'escursione attraverso i centri di epoca vittoriana come Enniskerry, in gaelico il "guado brullo", uno dei più suggestivi villaggi ai piedi dell'altopiano di Wicklow. Poi si entra nel demanio di Powerscourt sulla cui collina sorge una nobile residenza eretta da Cassel. Quindi a rinfrescarsi presso le cascate più alte d'Irlanda che cadono da un'altezza di 120 mt e, dopo una giornata di pioggia, diventano davvero imponenti. Assolutamente impedibile anche il sentiero della Sugar Loaf: un piacevole itinerario da svolgersi a piedi con partenza da Bray e arrivo a Greystone, villaggio situato all’estremo sud della baia, dove è ancora possibile vedere in funzione i treni a vapore. La contea di Wicklow è considerata il "giardino d'Irlanda": splendidi paesaggi di montagna, valli profonde, acque sorgenti, placide cascate e laghetti romantici, insomma luoghi da fiabe celtiche. Tra i due laghi, nella valle di Glendalough, un piccolo insediamento monastico ha prosperato a partire dal VI secolo. A chi piace andar per mare un tour nell'occhio d'Irlanda ovvero Lambay Island, una deliziosa isola a 20 minuti dal porto di Howth. A chi preferisce la gita in città consigliamo i ponti del Liffey che sono delle vere e proprie opere d’arte. Quello più antico, O'Connell Bridge, è dedicato al famoso politico irlandese il Liberatore, ovvero Daniel O’Connel; l’Ha’Penny Bridge, invece, è il più bizzarro, soprattutto per la scelta del nome, perché rievoca il pedaggio che un tempo si pagava per attraversarlo. Oggi il ponte è stato restaurato ma rimane sicuramente il cuore di Dublino, assieme al Millenium Bridge, perché richiama all’atmosfera del Temple Bar e alle canzoni più famose degli U2. Infine, meritano una visita i ponti dell’architetto Calatrava, affascinanti anche di notte per il loro colore luminescente. Oppure in treno o in bus, in sole due ore di viaggio, si può raggiungere Belfast!
Sabato: raggiungiamo il Phoenix Park, il più grande parco d'Europa con i daini che vivono in libertà per una giornata all'insegna della Dublino verde. Il pomeriggio a zonzo per il centro: dai caratteristici negozi di Henry Street alle vetrine di tendenza di Grafton Street senza dimenticare la visita al Guinness Store House, il vecchio edifico ora museo della famosa birra. L'ultima sera va rigorosamente "consumata" a Temple Bar, la zona notturna più vibrante di Dublino con musica dal vivo per tutti i gusti.
Domenica: si torna a casa ma il ricordo di questa vacanza nell'isola di San Patrizio resterà a lungo con voi!
Com’è una vacanza in bicicletta
Le vacanze in bicicletta con Jonas sono facili percorsi guidati su piste ciclabili o strade a basso traffico, pianeggianti e alla portata di tutti. Singoli, coppie, gruppi di amici o famiglie con bambini: tutti possono partecipare e non occorre essere allenati.
Potrai vivere in libertà la tua vacanza, pedalando su comode city-bike nella prima parte della giornata, mentre nel pomeriggio potrai scegliere se visitare musei, andare per negozi e comunque approfondire i tuoi interessi.
Se vuoi pedalare un po’ di più, puoi optare per le nostre vacanze itineranti: il chilometraggio aumenta ma anche la soddisfazione di arrivare alla meta, attraverso percorsi ciclabili immersi nella natura. Pedala senza pensieri: ogni sera ti aspetta un nuovo confortevole hotel e una cena calda, mentre al trasporto bagagli ci pensa il nostro personale.
Qualsiasi sia la vacanza da te scelta, scoprirai che la bici è il mezzo di trasporto più green che ci sia! Ti consentirà di entrare in sintonia con i tuoi compagni di viaggio e con la gente locale, rispettando il territorio a ritmo slow: una vacanza dev’essere rilassante perché si corre già tutto il resto dell’anno! Inoltre, in linea con la nostra filosofia Eco-Logica, abbiamo scelto di limitare i danni all’ambiente, evitando il viaggio continuo tra Italia e resto d’Europa di furgoni carichi di biciclette, utilizzando invece quelle offerte dai partner in loco.
Gli accompagnatori, persone esperte dei luoghi visitati, ti seguiranno in questo viaggio tra natura e cultura, contagiandoti con il loro entusiasmo e l’amore per il territorio.
“La migliore vacanza Jonas finora!”
Rossella

“Esperienza certamente da ripetere! Complimenti!”
Daniela

“Il nostro accompagnatore è stato capace, professionale, simpatico, disponibile. Ottimo accompagnatore.”
Miriam

“Irlanda bellissima...forse il prossimo anno ci rivado non basta una settimana per vederla tutta noi abbiamo visto una piccola parte ed è sicuramente da visitare.”
Simona
Dettaglio vacanza
Difficoltà: facile.
Partenze: 25/7; 1/8; 8/8; 15/8; 22/8; 29/8.
Durata: 7 giorni e 6 notti, da lunedì pomeriggio a domenica mattina.
Quota individuale: € 620.
Comprende: sistemazione in hotel 3 stelle in camere doppie/triple, trattamento di mezza pensione, accompagnatore-interprete, incontri e percorsi guidati, materiali turistici, assicurazione sanitaria e bagaglio.
Non comprende: viaggio, bevande, la cena del venerdì, e quanto non indicato alla voce "Comprende".
Supplemento singola: € 140.
Noleggio bici: € 50.
Noleggio bici elettrica: su richiesta.
Sistemazione: Marine Hotel , situato a Sutton Cross, ottima porta d’ingresso sia alla città di Dublino che alla suggestiva baia di Howth. Dispone di camere confortevoli, ristorante, piscina coperta, sauna e connessione Wi-Fi. Facile da raggiungere: a soli 5 minuti a piedi c’è la fermata della metro DART.
Partecipanti: minimo 10, massimo 25 persone.
Accompagnatore: uno dell'équipe di Jonas per tutta la durata del viaggio che coordina il gruppo e lo accompagna lungo i percorsi guidati previsti dal programma. Conosce la lingua locale, è esperto dei luoghi che si visitano e ci mette tutta la passione per farti vivere una vacanza speciale.