Faq Vacanze a piedi

Partecipare ad un'iniziativa in montagna significa camminare con un gruppo di persone di volta in volta diverse, condividere con loro la giornata con le emozioni o le difficoltà che la montagna sa offrire; anche essere solidali all’interno del gruppo e collaborativi con l’accompagnatore che ne ha la conduzione e che se ne assume la responsabilità.
Si richiede un adeguato abbigliamento per attività escursionistiche, preferibilmente a strati. Scarponcini da trekking o pedule con suola adatta a muoversi su terreni accidentati, giacca pesante, mantellina o k-way in caso di pioggia, indumenti di ricambio, pile leggeri e pesanti, cappellino e guanti.
Se non diversamente indicato, viene richiesto: zaino con borraccia o thermos, piletta tascabile per le uscite notturne, il necessario per una merenda veloce, evitando bibite gassate e cibi unti e poco nutrienti, un sacchetto di plastica per i rifiuti.
Con le proprie auto e/o con bus di linea a pagamento.
In ogni iniziativa viene indicato il livello di difficoltà e le discipline sportive previste nel programma.
La maggior parte dei nostri percorsi è alla portata di tutti, ove non esplicitamente scritto.
Ove non espressamente indicato non sono guide naturalistiche, ma persone esperte dei luoghi visitati, che svolgono sia la funzione di lettori ed interpreti del territorio, sia quella di educatori per un rapporto più consapevole e corretto con la natura.
La scelta dell'itinerario viene stabilita in relazione alle condizioni meteorologiche, alle possibilità di avvistamento degli animali ed all'età dei partecipanti, la decisione definitiva sul percorso spetta sempre all'accompagnatore.
Certo! In un tour itinerante è necessario portare uno zaino in spalla per la durata del trekking. Si consiglia un cambio per la giornata, inoltre l’accompagnatore vi consiglierà su cosa mettere: eliminando il superfluo, si apprezza l’indispensabile.
È sufficiente un’attività regolare di palestra e/o corsa o qualunque altra attività sportiva svolta in modo continuativo; non sono richieste capacità specifiche, solo tanto entusiasmo per l’outdoor.
Il programma è modulabile alle condizioni meteorologiche: la maggior parte dei percorsi è a raggiera e questo ci permette di invertire le attività proposte nelle varie giornate. Sarà l’accompagnatore a valutare la necessità di modificare il programma.
Le vacanze Jonas vanno bene per tutti, purché siano giovani di spirito! Se proprio dobbiamo fare una media, dati alla mano, la maggior parte delle persone che viaggiano con noi rientrano nella fascia d’età compresa tra i 35 e i 55 anni. Non mancano però le eccezioni che confermano la regola!
I gruppi sono solitamente formati da 15-25 persone, oltre la metà dei partecipanti sono single, quindi se parti da solo farai presto a far amicizia con gli altri!
No, la tassa di soggiorno è una tassa individuale e deve essere pagata in loco dove prevista.

Buon cammino!