Stile di vita: Attiva

Fatbike nell'Altopiano di Asiago sulle strade della Grande Guerra

Scopri l'Altopiano dei Sette Comuni in sella alla fatbike per una settimana all'insegna della storia e della natura tra panorami, musei a cielo aperto e antiche rimembranze.
Durata
7 giorni e 6 notti.
Partenze
Date
Partenza domenica
€ 450 per persona

In Italia le fatbike ci sono da poco e sono nate per pedalare su terreni morbidi come sabbia o neve. Nonostante l’aspetto grassottello, il peso di una fat è simile a quello di una MTB. Pneumatici più larghi e minor pressione aumentano l’aderenza e consentono di muoversi agilmente anche su terreni sterrati, anzi è proprio qui che viene il bello: pedalando su strade sconnesse hai la sensazione di essere su un terreno liscio, infatti non senti le buche! Nell'Altopiano di Asiago abbiamo ideato il nostro primo itinerario in fatbike. Oltre a malghe, prodotti enogastronomici e panorami mozzafiato, l’Altopiano dei Sette Comuni offre di più: un intenso percorso storico-naturalistico che riporta ancora i segni della Prima Guerra Mondiale. Oggi la forza della natura sa mitigare ed addolcire le asprezze passate ed è proprio ripercorrendo, ora in pace, non solo i sentieri dei boscaioli e dei pastori, ma anche le vecchie strade militari che possiamo ammirare al meglio le montagne più dolci dell'arco prealpino. Sali in sella e parti per questa originale iniziativa!

Domenica:

arriviamo a Casa Sant’Antonio dalle ore 18. Ceniamo assieme e ascoltiamo la presentazione del programma settimanale: stasera usciamo per una prima passeggiata in compagnia nei dintorni di Asiago.

Lunedi:

dopo una ricca colazione, saliamo in sella alle nostre fatbike e puntiamo verso Nord, direzione Monte Zebio. Questa montagna è stata teatro di sanguinose battaglie durante la Prima guerra mondiale e infatti qui possiamo trovare le prime testimonianze di scontri, come il cimitero della brigata Sassari, la mina di Scalambron, e la rete di trincee ancora visibili. Dopo questo intenso excursus storico ci rilassiamo presso Malga Zebio per assaggiare i gustosi prodotti della zona. Ora scendiamo nuovamente a San Antonio costeggiando le fitte foreste dell’Altopiano. Questa sera, cena tipica in compagnia.

Martedì:

oggi percorriamo un tratto della Strada del Trenino, percorso ciclo-pedonale che si alterna a prati e boschi, e da qui arriviamo fino a Canove. Ci dirigiamo poi verso località Boscon oltrepassando il cimitero militare Inglese. Dopo una breve visita a questo luogo sacro, aggiriamo in sella alla nostra bici il Monte Lemerle per salire fino a Pozza del Favero, con una breve sosta al bar-rifugio Alpino. Arriviamo fino a bocchetta Paù e qui ci fermiamo per ammirare questo punto panoramico da togliere il fiato! Passiamo lungo la Strada delle Malghe per arrivare fino alla Baita Monte Corno dove pranzeremo. Il ritorno lo faremo per la Val di Granezza fino al Prunno per poi prendere un percorso ciclo-pedonale fino ad arrivare ad Asiago.

Mercoledì:

dopo colazione, da Asiago ripercorriamo in bici un tratto della Strada del Trenino fino a Tresche Conca, passando tra suggestivi paesaggi costellati da storici ponti e gallerie. Proseguiamo fino al Forte Corbin, fortezza militare costruita a difesa del confine italiano contro l'Impero austro-ungarico, per arrivare poi al Piazzale Granatieri del Cengio. Nella strada del rientro, facciamo una sosta a Malga Roccolo per uno spuntino rigenerante. Questa sera dopo cena, potremmo uscire tutti insieme nel centro di Asiago per uno spritz in compagnia.

Giovedì:

facciamoci viziare da una gustosa colazione e poi partiamo con le nostre fatbike verso Gallio. Effettuiamo un percorso in leggera salita fino alla località Turcio, per poi risalire verso il Monte Corno: magnifico punto panoramico dal quale si possono ammirare le estese vallate verdeggianti dell’Altopiano costellate da narcisi e da pascoli. Dopo un buon pranzo al sacco, torniamo per la valle di Campo Rossignolo. Giunti a località Fontanelle ci dirigiamo verso Cima Ekar per imboccare un sentiero nel bosco fino ad arrivare a Val Melago. Qui il panorama si allarga verso nord per poi chiudere il giro ad anello in località Bertigo. Serata in compagnia con cena a base di prodotti tipici come le patate di Rotzo, la sopressa, la polenta, senza dimenticarsi ovviamente del gustoso formaggio locale.

Venerdì:

risaliamo la Val Di Nos fino a scollinare in prossimità del rifugio Campomulo, da qui scendiamo nella Piana di Marcesina per risalire nei pressi di Malga Mandrielle. Da qui facciamo una sosta al rifugio Campomuletto immerso nel verde che ci permetterà di visitare il suggestivo museo all’aperto denominato dell’Immaginario. Da qui si ritorna ad Asiago per l’ultima serata in compagnia: brindiamo per la settimana appena passata!

Sabato:

è tempo dei saluti, lasciamo l’Altopiano con la sua natura e i suoi scorci unici e torniamo a casa con un bagaglio ricco di ricordi storici.

€ 450
per persona

Richiedi maggiori informazioni
o disponibilità per questa vacanza

Accetto ricevere la vostra newsletter Sì No
Mostra che sei umano scrivendo il testo dell'immagine:
Insolito perché:

Insolito perché:
  • Fatbike ovvero grasso è bello!
  • la strada delle Malghe
  • vedere Venezia da lontano

Codice vacanza: ASIB18
Dove: Altopiano di Asiago - Veneto - Vicenza
Sistemazione:

Casa Sant'Antonio si trova a pochi km dal centro di Asiago, nella valle denominata Valgiardini, inserita nella meravigliosa cornice di boschi e prati dell’Altopiano, in un luogo tranquillo ma allo stesso tempo vicino alla cittadina.


Scopri la sistemazione
Quota individuale: € 450.
Noleggio bici:

€ 100.


Noleggio bici elettrica:

€ 150.


Supplemento singola:

€ 100.


Comprende:

sistemazione in camere doppie/triple con bagni in condivisione, trattamento di mezza pensione, accompagnatore, percorsi guidati, assicurazione sanitaria e bagaglio.


Non comprende:

viaggio, bevande, tassa di soggiorno e quanto non indicato alla voce “Comprende”.


Accompagnatore:

uno del team Jonas per tutta la durata del viaggio che coordina il gruppo e lo accompagna lungo i percorsi guidati previsti dal programma. È esperto dei luoghi che si visitano e ci mette tutta la passione per farti vivere una vacanza speciale.


Insolito perché:

Insolito perché:
  • Fatbike ovvero grasso è bello!
  • la strada delle Malghe
  • vedere Venezia da lontano

€ 450
per persona