Le Dolomiti Bellunesi e il Sella: trekking con vista Marmolada - Jonas

Attiva

Le Dolomiti Bellunesi e il Sella: trekking con vista Marmolada

Una vacanza perfetta per chi ama le Dolomiti, con trekking ed escursioni tra le leggendarie Tofane e le Cinque Torri sopra Cortina; il Lago di Fedaia sotto la Marmolada e la Val Lasties nel Gruppo del Sella. Novita' 2019 !!

Scegli come fare questa vacanza: 6 notti | 3 notti | gruppo in esclusiva | individuale | date su richiesta |

Arriverà il giorno in cui non potrai resistere al richiamo delle Dolomiti, le uniche vette al mondo in grado di suscitare emozioni e passioni così forti per rimanere immuni al loro fascino selvaggio ed infinitamente bello. Non c'è bisogno di salire a 8.000 metri per avere la sensazione di toccare il cielo con un dito o di sentirsi in paradiso, la visione delle vette dolomitiche è tutto questo e ancora molto altro! Potrai salire alla base delle Torri delle Tofane ammirando dall'alto tutta la valle di Cortina d'Ampezzo, camminare in Val Lasties all'interno del Massiccio del Sella con i suoi altissimi canyon o ancora ammirare il panorama che si può godere solo arrivando al Nuvolau il primo rifugio costruito sulle Dolomiti. Ora lo puoi solo immaginare, ma con Jonas tutto questo diventa realtà, Marco ti aspetta...
Codice Viaggio MITTK
Durata 7 giorni 6 notti
Date
19 Luglio
9/23 Agosto
Partenza domenica
A persona

€ 640

Chiedi info.
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la  Privacy Policy  e  Terms of Service  di Google.

Programma

Domenica
arrivo nel pomeriggio e sistemazione in hotel. Per chi lo desidera, durante tutto il soggiorno, l'albergo dispone di un centro benessere, aperto dalle 16 alle 19, con sauna, Whirlpool, bagno turco e pioggia tropicale. Incontro con l'accompagnatore, cena, piccolo briefing e pernottamento.
Lunedì
dopo colazione trasferimento in auto fino al Passo Fedaia. La nostra settimana inizia con un’escursione circolare e indimenticabili paesaggi sul ghiacciaio della Marmolada, sul sottostante Lago Fedaia e sul Gruppo del Sella. Ci incamminiamo tutti insieme costeggiando le rive del lago, con lo sguardo che corre sulle sue azzurre acque. Attraversiamo la diga artificiale, e iniziamo la nostra salita verso Porta Vescovo (2.478 mt). Da qui un largo sentiero in falsopiano ci porterà fino al rifugio Padon (2.407 mt). Lungo tutto il sentiero e dalla terrazza del rifugio la vista sul ghiacciaio della regina delle Dolomiti è incomparabile! Per chi vuole, possibilità di pranzo in rifugio. Dopo pranzo scendiamo per una comoda carrabile fino al Passo Fedaia, chiudendo il nostro giro ad anello di questa prima giornata. Rientriamo in albergo per un po' di relax, poi cena e serata in compagnia. per chi lo desidera, passeggiata notturna lungo le rive del lago di Alleghe.
Info itinerario: durata 4/5 h. dislivello +600 mt -600 mt. Possibile riduzione del dislivello in salita, con utilizzo degli impianti.
Martedì
la nostra destinazione di oggi è il Gruppo del Sella, un castello di roccia dalle forme spettacolari e differenti ad ogni versante. Se osservato dalle strade e dai celebri passi che lo circondano, il Sella sembra assolutamente inaccessibile per l’escursionista, ma così non è: il nostro itinerario percorrerà la selvaggia Val Lasties, un profondissimo intaglio che si spinge fin nel cuore del massiccio, interrompendone la continuità, separando il Pordoi a Sud dall’altopiano delle Mesules a Nord. La val Lasties è famosa per la sua caratteristica forma a canyon con strapiombi fin oltre i 500 m d'altezza e scorci suggestivi. Risalendo i ghiaioni, arriviamo fino ai 2.840 mt della forcella Antersass, da cui abbiamo un’eccezionale vista sul pinnacolo roccioso della Torre Berger, e sui lunari paesaggi degli altopiani del Sella. Continuiamo fino alla Cima Antersass (2.907 mt) per poi scendere facilmente nella conca rocciosa che ospita il Rifugio Boè, dove ci regaliamo una meritatissima sosta. Nel pomeriggio aggiriamo la piramide del Piz Boè per giungere nei pressi di Forcella Pordoi. Dalla forcella scenderemo al Passo, lungo le forti pendenze del celebre ghiaione; in alternativa, possibilità di discesa utilizzando gli impianti del Sass Pordoi.
Info itinerario: durata 6/7 h. dislivello +1100 mt -700 mt. Possibile utilizzo degli impianti per la discesa.
Mercoledì
Le nostre dritte per chi ama l'alta montagna sono due. La Marmolada: da Malga Ciapela, con una prima funivia da 1.450 mt, si arriva a Coston d'Antermoja (2.350 mt). La seconda funivia raggiunge Serauta (2.950 mt), per proseguire con la terza fino alla cima di Punta Rocca (3.265 mt) proprio di fronte a Punta Penia, la cima più alta delle Dolomiti. Prima di uscire sul ghiacciaio c'è la Grotta della Madonna, poi con l'ascensore si accede alla terrazza panoramica della Marmolada, la più alta delle Dolomiti. Da qui è possibile affacciarsi sullo straordinario panorama, monumento naturale eletto dall'Unesco a patrimonio universale dell'umanità. Dopo una breve passeggiata in quota si rientra a Serauta con la funivia, dove si trova il Museo della Grande Guerra. Il ristorante, dove ci si può concedere la pausa per il pranzo, si affaccia direttamente sulla zona Monumentale Sacra. Qui trincee, camminamenti, gallerie e postazioni rendono l'idea di quanto lavoro siano stati capaci gli Alpini ed i Fanti, nonché quanti sacrifici siano stati costretti ad affrontare per sopravvivere in quelle difficili condizioni. Per chi desiderasse invece trascorrere una giornata senza spostarsi ad altissime quote, consigliamo una passeggiata al vicino lago di Alleghe (possibilità di percorso ad anello intorno al lago, senza dislivelli), ed una visita ai Serrai di Sottoguda: una gola naturale, lunga circa 2 chilometri, con pareti a picco alte centinaia di metri e molto vicine tra loro. Ci ritroviamo per la cena, la serata prevede una facile camminata al chiaro di luna sotto il Sasso Bianco.
Giorno libero
Giovedì
dopo colazione trasferimento in auto nei pressi del Passo Falzarego (2.105 mt) La nostra meta oggi è il gruppo delle Tofane, famose cime appartenenti al Parco Naturale delle Dolomiti Ampezzane. Lungo la salita vediamo numerose gallerie, trincee e postazioni della Grande Guerra, che ha lasciato segni indelebili e ancor oggi visibili in tutta la loro grandiosità. Alla base delle Torri di Falzarego, le cui pareti sono spesso frequentate da rocciatori, vediamo i resti di un Ospedale militare. Arrivati alla Forcella Col dei Bos (2.331 mt) uno spettacolare panorama si apre dinanzi a noi, con il Gran Lagazuoi e le Cime di Fanes in primo piano. Fra i macigni che ci circondano, ne notiamo alcuni sapientemente scavati e trasformati dall’esercito austroungarico in formidabili postazioni. Proseguiamo in discesa lungo il sentiero, e ci addentriamo nella selvaggia Val Travenanzes, che lasciamo per risalire poi il circo glaciale del Masarè, e giungere al rifugio Giussani (2561m), tra la Tofana di Rozes e la Tofana di Mezzo. Per chi vuole, possibilità di pranzo al rifugio. Riprenderemo nel pomeriggio la discesa lungo Val Fontananegra per chiudere poi il nostro giro ad anello intorno alla Tofana di Rozes. Rientriamo in albergo per un po' di relax, poi cena con grigliata in giardino.
Info itinerario: durata 7/8 h. dislivello +1000 mt -1000 mt
Venerdì
dopo colazione trasferimento in auto fino al Passo Giau (2.236 mt). Anche oggi ci aspetta una meravigliosa escursione circolare, che ci porterà a toccare le Cinque Torri (la palestra di roccia più importante della zona, meta di appassionati di arrampicata di tutto il mondo), il monte Averau e il monte Nuvolau (2.574 mt). Il rifugio Nuvolau, autentico nido d’aquila edificato sulla sommità del monte omonimo, è rinomato fin dagli albori dell'alpinismo per il panorama mozzafiato, che spazia tra Marmolada, Civetta, Cristallo, Tofane, Sorapiss, Antelao e tutte le altre più famose vette della zona: fu inaugurato nel 1883, primo rifugio alpino costruito nell’ampezzano e primo nelle Dolomiti. Possibilità di pranzo in rifugio. Nel pomeriggio, chi lo desidera può scendere al punto di partenza con gli impianti. In alternativa, ci incammineremo col nostro accompagnatore lungo il sentiero di ritorno al Passo Giau. Rientriamo in albergo per un po’ di relax e la cena conclusiva di questa fantastica settimana dolomitica.
Info itinerario: durata 5/6 h. dislivello +600 mt -600 mt
Sabato
dopo colazione salutiamo le Dolomiti e la sua Regina. Bye bye.

Dettagli del viaggio

Dove
Veneto
Sistemazione
Hotel Rosalpina - Bosco Verde - BL
Hotel a 3 stelle sito ai piedi della Marmolada. Dispone di wi-fi, stube, centro benessere con sauna, idromassaggio, bagno turco e pioggia tropicale. La cucina, tipica bellunese, offre colazioni a buffet dolce e salato, cene con menù a più scelte e buffet di verdure, inoltre grigliate di carne con polenta, funghi e formaggio preparate direttamente nel camino della stube.

La struttura è allineata alle ultime direttive del DPCM e dei protocolli di settore secondo le direttive regionali.



Scopri l'hotel
Accompagnatore
Uno del team Jonas per tutta la durata del viaggio che coordina il gruppo e lo accompagna durante la vacanza.
Quote
Quota Individuale: € 640
Supplemento Singola: € 150
Formula #123 notti: € 260
Formula #456 notti: € 390
Comprende
sistemazione in hotel 3 stelle in camere doppie/triple o condivise, trattamento di mezza pensione, tour-leader, percorsi guidati, ingresso nella zona relax dell’albergo con sauna, whirlpool, bagno turco, pioggia tropicale, wi-fi, parcheggio e assicurazione sanitaria e bagaglio.
Non comprende
viaggio, impianti di risalita, bevande, tassa di soggiorno e quanto non specificato alla voce “Comprende”.
Note
Vacanza adatta a: vegetariani. la cucina non ha la possibilità di garantire un menu' vario per vegani, celiaci e per chi ha particolari intolleranze alimentari, si richiede di contattare direttamente l'hotel per capire come organizzarsi. Dog-friendly
Importante: il programma potrebbe subire variazioni in relazione alle condizioni atmosferiche, variazioni della viabilità, turni di chiusura e/o su indicazione da parte dell'accompagnatore.
Questa è una vacanza Dog-Friendly: sono ammessi cani o animali al massimo di media taglia, ma non possono accedere alla sala pranzo e al centro benessere. Si possono portare al guinzaglio sui percorsi previsti dal programma, salvo diversa indicazione da parte del tour-leader in loco.
Si richiede massimo rispetto delle persone del gruppo e dell'ambiente che ci circonderà. Ricordiamo che spesso gli animali domestici non sono abituati a camminare a lungo, specialmente in salita e col caldo.
Molto spesso la struttura richiede un supplemento giornaliero e se necessario un contributo finale per la pulizia della stanza, da versare in loco. Cibo e tutto l'occorrente per l'animale sono a carico del cliente.
Gli animali per legge devono essere coperti da assicurazione RC.

Una vacanza di trekking:
Come arrivare
Auto: da Belluno o da Feltre direzione Agordo, Alleghe e Caprile. Giunti a Caprile seguire per Malga Ciapela/Marmolada/Fedaia, l'albergo è in località Bosco Verde a circa 4 km. Da Verona prendere la Brennero fino ad Egna/Ora, proseguire per Canazei poi fare il passo Fedaia direzione Alleghe.
Treno: in treno fino alla stazione di Belluno, poi autobus per Caprile, fermata davanti alla stazione ferroviaria. Per orari e tariffe consultare il sito: www.dolomitibus.it, linea extraurbana numero 3. Arrivati a Caprile chiamare l'albergo per farsi venire a prendere.
Autobus: da Venezia o Jesolo/Cavallino
Aereo: aeroporti di riferimento Venezia o Treviso, poi come sopra.
Codice Viaggio MITTK
Durata 7 giorni 6 notti
Date
19 Luglio
9/23 Agosto
Partenza domenica
A persona

€ 640

Chiedi info.
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la  Privacy Policy  e  Terms of Service  di Google.

Altre idee di viaggio