Stile di vita: Insolito

Un trekking nella Calabria che non ti aspetti

Quattro giorni per scoprire una delle zone più belle della Calabria: una meta piena di sorprese e una continua scoperta di paesaggi, persone e specialità dal sapore indimenticabile.
Durata
4 giorni e 3 notti.
Partenze
Date
Partenza in base alla data di partenza
Vacanza adatta a

Vegetariani e vegani

da € 390 per persona

In bilico, sulla punta di un solo piede che regge il peso sproporzionato dello Stivale, la Calabria si presenta con tutta la sua bellezza. Solo qui puoi trovare: 700 chilometri di coste lambite dal Tirreno allo Ionio, maestosi pini loricati del Pollino, verdi boschi della Sila e le panoramiche balconate dell’Aspromonte che nascondono antichi borghi come Pentedattilo, Gallicianò, Morano Calabro, Tropea, Gerace e Stilo. Ma c’è di più: in essa sono custoditi meravigliosi capolavori, solo per citarne alcuni: Santa Maria della Consolazione di Altomonte, il maestoso splendore dei Bronzi di Riace, e tanti vicoletti che raccontano una storia millenaria avvolti da un profumo stuzzicante delle specialità gastronomiche. E’ il momento giusto per scoprire la costa tirrenica sarà una sorpresa agli occhi dei suoi viaggiatori.

Primo giorno:

l'arrivo è previsto nel tardo pomeriggio. Sistemazione presso la struttura e incontro per il primo breafing con il nostro accompagnatore. Per conoscerci cosa c'è di meglio di una cena tipica con prodotti calabri? Allora soddisfiamo il nostro palato con una bruschetta con l'nduja, parmigiana di melanzane, delle buone “purpetti”e l'immancabile cipolla di Tropea.

Secondo giorno:

dopo una buona colazione siamo pronti a scoprire lo spettacolare entroterra. Cammineremo nel cuore delle foreste delle Serre Calabre percorrendo il famoso Sentiero Frassati che da Serra San Bruno ci condurrà a Mongiana famosa per essere il sito del primo polo siderurgico borbonico attraverso uno dei boschi più antichi e affascinanti di tutta la Calabria, luogo di spiritualità e cultura millenaria.E’ qui a Serra San Bruno, che tra i secolari alberi di faggio e abete bianco sorge la Certosa di Serra San Bruno. L’Abbazia è stato il primo convento certosino in Italia fondata da Bruno di Colonia nel lontano 1090. Una curiosità: il Santo cercava un luogo silenzioso, immerso nella natura incontaminata per ritirarsi a vita monastica e dedicarsi alla contemplazione,  lo trovò in Calabria nei rilievi coperti di boschi che gli furono donati dal conte Ruggero d’Altavilla. Qui fondò l’eremo di Santa Maria del Bosco e poco più a valle il monastero di Santo Stefano. Ancora oggi, chi viene a Serre, si ritrova immerso in un’aurea di insolita pace e misticismo. Arrivati a Mongiana faremo visita al museo delle ferriere Borboniche. Nel tardo pomeriggio faremo rientro in paese per la cena in un locale tipico! 

Terzo giorno:

dopo colazione siamo pronti per la seconda escursione dedicata alla scoperta della più alta cascata di tutto l'Appennino meridionale con i suoi 114 metri di salto, sua maestà la cascata del Marmarico. La partenza del sentiero è ubicata dalla tenuta borbonica della Ferdinandea, dove seguendo le vecchie condotte della prima centrale idroelettrica del sud Italia arriveremo al cospetto di questa meraviglia della natura che ci lascerà letteralmente con il fiato sospeso dall’emozione. La Ferdinandea è un sito interessante dal punto di vista dell'archeologia industriale. È un territorio infatti facente parte dell'Ecomuseo delle ferriere e fonderie di Calabria per la presenza della ferriera che lavorava il minerale estratto nelle miniere di Pazzano (dal monte Stella) per produrre ferro ed il neo-parco siderurgico sito in località "chiesa vecchia" inaugurato nel 2015 con i resti di una fornace, di una chiesa e del palazzo amministrativo. Sempre nell'area vi è ancora la presenza di tre piccole dighe: la diga Azzarera, la diga Giulia e la diga Ruggero nonché le condotte che convogliavano l'acqua verso le due piccole centrali idroelettriche (Marmarico e Guida) di Bivongi lungo il Folea più a valle. Nel tardo pomeriggio è previsto il ritorno nell’alloggio. Pronti per trascorrere la serata tutti insieme?
Per la data di Capodanno è previsto il Cenone.

Quarto giorno:

eccoci arrivati all'ultimo giorno, stamattina dobbiamo fare qualcosa che rimanga indelebile nella nostra mente. Siamo pronti a camminare nel promontorio di Sant'Elia lungo una bellissima e panoramica mulattiera a picco sulla Costa Viola tra i paesi di Palmi e Bagnara, tra antichi terrazzamenti di vite ed uliveti selvatici. Letteralmente spettacolare il panorama che spazierà dallo stretto di Messina e su tutte le Isole Eolie. La discesa sarà prevista verso l'ora di pranzo, non ci resterà che salutarci per rivederci alla prossima avventura. Se invece il tempo ce lo permette una bella uscita in barca riempirà tutta la giornata!

Importante:

il programma potrebbe subire variazioni, in base al turno di chiusura dei luoghi che andremo a visitare e alla condizioni metereologiche.

da € 390
per persona

Richiedi maggiori informazioni
o disponibilità per questa vacanza

Accetto ricevere la vostra newsletter Sì No
Mostra che sei umano scrivendo il testo dell'immagine:
Insolito perchè

Insolito perchè
  • i verdi boschi della Sila
  • panoramiche balconate dell'Aspromonte
  • l'antico borgo di Tropea

Codice vacanza: ASP
Dove: Italia - Calabria - Pizzo Calabro
Sistemazione:

B&B diffuso a Pizzo Calabro. Tutte gli alloggi sono situati a pochi metri tra di loro. Possono ospitare da 1 a 4 persone e sono composti da soggiorno e cucina camera/e bagno privato.


Scopri il B&B
Accompagnatore: uno del team Jonas esperto dei luoghi, che coordina ed accompagna il gruppo durante la vacanza.
Quota individuale: € 390.
Capodanno: € 420 Cenone incluso.
Supplemento singola:

€ 60.


Comprende:

sistemazione in un b&b diffuso con appartamenti da 1 a 4 persone, trattamento di mezza pensione, il van di supporto per gli spostamenti, guida naturalistica, accompagnatore, percorsi guidati e assicurazione sanitaria e bagaglio.


Non comprende:

viaggio, tassa di soggiorno, pranzi, bevande, entrata al museo delle Reali Ferriere Borboniche e quanto non specificato alla voce “Comprende”.


Accompagnatore:

uno dell'équipe di Jonas per tutta la durata del viaggio che coordina il gruppo e lo accompagna lungo i percorsi guidati previsti dal programma. E' esperto dei luoghi che si visitano e ci mette tutta la passione per farti vivere una vacanza speciale.


Vacanza adatta anche a:

Vegetariani e vegani


Nota bene:

gli spostamenti da e per l'inizio dei percorsi saranno effettuati con un pulmino.


Insolito perchè

Insolito perchè
  • i verdi boschi della Sila
  • panoramiche balconate dell'Aspromonte
  • l'antico borgo di Tropea

da € 390
per persona