Stile di vita: Nella natura

Capodanno e Epifania a Tenerife: l'isola dei vulcani che non dorme mai!

Parti per una settimana di trekking e bici "esplosiva" per chi ama la natura autentica, il mare e il sole perenne: Tenerife ti aspetta a Capodanno e all'Epifania!
Durata
7 giorni e 6 notti
Partenze
Date
Partenza a seconda della partenza.
€ 810 per persona

Avete mai sentito parlare di Nochevieja e Fiesta de los Reyes? Beh, se volete fare un po' di fiesta in grande stile spagnolo con anche un clima primaverile, piante in fiore e paesaggi esplosivi... allora Tenerife è la meta giusta per celebrare queste due festività! 
A Puerto de la Cruz ci sarà tanta musica, balli tipici e il famoso rito della Nochevieja: comer las uvas. Bisogna mangiare 12 acini d’uva, uno ad ogni tocco dell'orologio prima che scocchi la mezzanotte perché, come dice la tradizione, chi ci riesce avrà un bellissimo anno pieno di fortuna. La fiesta de los Reyes Magos si aspetta già dalla sera prima con tanta festa per le vie e per le piazze del centro della città aspettando che qualcuno regali dolci, caramelle e omaggi. Tenerife però è tanto altro: ti aspettano escursioni di trekking e bici di ogni genere e persino un'escursione sul vulcano Teide e una in mezzo alla foresta. Parti per scoprire cultura, divertimento e meraviglie naturali: tutto questo è Tenerife!

Primo giorno:

arrivo all’aeroporto di Tenerife Nord a seconda di quando arriva l'aereo. Ci troviamo con l'accompagnatore in hotel e ceniamo in compagnia. Ci rilasseremo con la nostra prima cerveza o un mojito.

Secondo giorno:

questa giornata la dedichiamo allo spettacolare "Camino de los Guanches", un'antico sentiero aborigeno che collegava Santiago del Teide con il Pueblo di Masca. Dopo una prima salita all'interno di un bosco di Pini Canari si giunge ad un primo belvedere a circa 1280 mt che offre uno dei panorami piu belli e selvaggi di Tenerife con il maestoso Teide sullo sfondo. Iniziamo adesso la nostra discesa lungo la dorsale del Parco Rural del Teno che ci condurrà al villaggio di Masca. Man man che camminiamo vedremo la vegetazione cambiare con il salire della temperature e ci troveremo da un lato immersi in vere e proprie foreste di Laurisilva e dall'altro nella Tabaiba di cactus, agavi, euforbie e tarassaco gigante. Arrivati all'incantevole paese di Masca gironzoleremo un po' tra le antiche case di pietra con i loro orti soleggiati, la chiesa della piazzetta con il suo Ficus gigante. Bianka ci aspetterá nella sua taverna con terrazza che si affaccia sulle incredibili gole di Masca per farci assaggiare le sue specialità: tortillas, formaggio caldo alla piastra o i famosi pimientos del padròn. Il padre Fidel ci farà assaggiare il succo di fichi d'India che raccoglie ogni mattina. Riposati e rinfrescati prendiamo una navetta che ci riporterà al nostro hotel per un'allegra serata in compagnia. Distanza e dislivello: 8 km + 600 mt

Terzo giorno:

dopo colazione, oggi visitiamo le scogliere e i bananeti del parco rurale di Punta Teno. L' escursione ci porterá a scoprire in bicicletta la Punta del Parco Rurale di Teno nell'estremità occidentale dell'isola di Tenerife. Ottomila ettari di area naturale protette tra le più belle di Tenerife che ha conservato le sue grandi ricchezze ecologiche, paesaggistiche e culturali, in gran parte grazie alla sua posizione isolata. Rimarrai sorpreso dalla varietà di paesaggio che contempla impressionati scogliere e vallate, isole basse, aree boschive di laurissilva e magnifici esempi di architettura tradizionale. Durante il percorso avremo modo di visitare un tipico bananeto ecologico dei famosi platani canari, una varietá di banane coltivate sull'isola. Nel pomeriggio si costeggia l'oceano e le spiagge di roccia nere tipiche della zona. Rientro nel paese di Buenavista per una bibita rinfrescante e un piccolo giro nel centro storico. Stasera per festeggiare il Capodanno o l'Epifania, la Nochevieja o la Fiesta de los Reyes , cena in un ristorante del paese di Puerto de la Cruz. Una volta stappato lo spumante andremo a divertirci in un locale vicino al mare con musica, balli e divertimento fino a tarda notte. Distanza e dislivello: 20 km in bicicletta facile + 377 mt

Quarto giorno:

giornata libera post baldoria di Capodanno: oggi ognuno potrà decidere come trascorrere la propria giornata o visitando il lato nord est dell’isola con la sua capitale, Santa Cruz de Tenerife e l’antica citta di San Cristobal de la Laguna perfettamente conservata in stile coloniale ed approfittare anche per un bagno in una delle spiagge più famose dell’isola come La Teresita. Chi volesse conoscere il sud dell’isola invece si può spingere fino alla famosa Playa de Las Americas , los Cristianos dedicarsi a un po’ di shopping. Chi volesse invece restare vicino a Puerto de la Cruz può visitare i paesi storici come La Orotawa famosa per i suoi antichi balconi, Icod de Los Vinos con il suo mariposario e il famoso Drago (albero subtropicale millenario) e Garachico città coloniale  patrimonio dell’Unesco con le sue incredibili piscine naturali. Chi è incuriosito dall’isola magica della Gomera potrà andarla a visitare con un tour guidato per immergersi nella foresta pluviale del Parco Nazionale Garajonay, sito Patrimonio dell'UNESCO e ascoltare il silbo gomero, un curioso linguaggio fischiato usato per comunicare nel passato e udibile a ben 3000 metri di distanza. Per gli amanti degli animali ci aspetta una visita al famoso Loro Parque o una gita in barca alla ricerca delle balene e dei delfini. 

Quinto giorno:

oggi visiteremo il Teide che, con la sua maestosità, è il terzo vulcano più alto del mondo. Con una navetta raggiungeremo i piedi del vulcano all'ingresso del Parco Nazionale da dove parte il sentiero del Los Roques de Garcia. Davanti a noi uno spettacolo lunare fatto di rocce aride dalle forme più svariate e dai colori cangianti. Siamo a 2.200 metri d'altitudine, l'aria è fresca ed il cielo limpido. Davanti a noi si stagliano in tutta la loro grandezza i due coni vulcanici del Pijo Viejo e l'innevata vetta del Teide come sfondo per raggiungere il centro visitantes del Portillo dove oltre a reperire un po' di materiale informativo ci potremo rilassare con un buona fetta di torta e un caffè. Distanza e dislivello: 10 km + 200 mt

Sesto giorno:

oggi il sentiero si addentra in uno dei residui meglio conservati della Laurisilva dell’isola di Tenerife ed attraversa un parco naturale protetto dove si trova il Centro d'Informazione Patrimoniale, nel quale si illustrano le specie naturalistiche protette di questo singolare luogo. Già dai primi metri si cammina sotto la volta di fronde del bosco, al margine della gola di Toledo. Sarà sicuramente più fresco perché l’umidità è decisamente più alta. Proprio grazie a questa umidità deve la sua esistenza l’avocado delle Azzorre, conosciuto come “de la Cuna”, che si trova sul margine destro del sentiero. Si tratto solo di uno degli esemplari sopravvissuti al taglio dei secoli passati. Davanti a questo si trova la galleria Madre del Agua, e le grotte scavate nella roccia. Proseguendo, il sentiero disegna una curva chiusa, e da questo punto l’ambiente circostante si apre e cambia vegetazione. Sulla via del ritorno visiteremo un antico mulino dove si produce il Gofio, antica pietanza a base di farina di cereali delle popolazioni aborigene dei Guanci e chissá che assaggiarlo non si riveli una sorpresa. Distanza e dislivello: 10 km + 440 mt

Settimo giorno:

dopo colazione è tempo dei saluti. Quando si torna a Tenerife per un'altra settimana "esplosiva"? :)

Importante:

il programma potrebbe subire variazioni, in base al turno di chiusura dei luoghi che andremo a visitare e alla condizioni metereologiche.

€ 810
per persona

Richiedi maggiori informazioni
o disponibilità per questa vacanza

Accetto ricevere la vostra newsletter Sì No
Perché nella Natura

Perché nella Natura
  • camminare nella foresta
  • salita sul Teide
  • festeggiare il Capodanno o la Fiesta de los Reyes

Codice vacanza: TNR19
Dove: Spagna - Canarie - Tenerife
Sistemazione:

Hotel Los Dragos del Norte, si trova a Puerto de la Cruz, il cuore dell'isola da dove partono innumerevoli itinerari e dove si nasconde la vera anima di Tenerife. L'hotel offre appartamenti spaziosi dotati di ogni comfort e con la tipica architettura canaria, una piscina all'aperto e uno staff molto caloroso e gentile che sarà sempre pronto ad accoglierti.


Scopri l'hotel.
Accompagnatore: uno del team Jonas esperto dei luoghi, che coordina ed accompagna il gruppo durante la vacanza.
Quota individuale: € 810
Comprende:

sistemazione in camere doppie/triple con TV e cucina, trattamento di mezza pensione con bevande incluse, Cenone di Capodanno/Cena de los Reyes*, noleggio bici, spostamenti come da programma, percorsi guidati, accompagnatore/interprete e assicurazione sanitaria e bagaglio.


Non comprende:

viaggio, una cena, pranzi, visita/degustazione al bananeto (circa € 10) e quanto non specificato alla voce "Comprende".


Perché nella Natura

Perché nella Natura
  • camminare nella foresta
  • salita sul Teide
  • festeggiare il Capodanno o la Fiesta de los Reyes

€ 810
per persona