Stile di vita: Attiva

Val d’Ossola, trekking nell’antico cuore delle Alpi

Una settimana di trekking per gli amanti della montagna tra gli sconfinati alpeggi della Val d'Ossola, i laghi alpini della Val Formazza e i territori dei Walser.
Durata
7 giorni e 6 notti.
Partenze
Date
Partenza Domenica
€ 620 per persona

L'alta Val d'Ossola è una terra che appartiene al cuore antico delle Alpi, custodita da montagne severe, boschi infiniti e scintillanti laghi d'alta quota. Camminando raggiungeremo i Giardini Glaciali, meraviglie geologiche di grande suggestione che ci parlano dell'incontro - scontro tra la roccia e forza plasmatrice dell’acqua. La Val d’Ossola è il territorio dei Walser, luoghi pregni di tradizioni che andremo a scoprire di persona con escursioni ideali agli amanti della montagna. Vedremo la lavorazione dell‘ “oro bianco“, ammireremo le loro splendide case in tronchi e tetto in pietra, e percorreremo il Parco Naturale Regionale dell'Alpe Devero, tra lariceti e pascoli alpini. Un’altra escursione ci porterà, invece, al cospetto della Val Formazza dove l’asprezza del paesaggio, con le sue cime oltre i 3000 m, è addolcita dai meravigliosi laghi alpini. Scegli una settimana di trekking nella natura selvaggia e aspra di queste montagne, luoghi unici ed eccezionali per cultura e tradizione, a meno di 2 ore di auto da Milano!

Domenica:

ci vediamo direttamente in hotel da dove, prima di cena, partiremo per una prima immersione nella natura di questo angolo di Alpi. Recuperiamo le energie con la cena in hotel e il briefing sulla vacanza che ci attende.

Lunedì:

hai mai sentito parlare dei Giardini Glaciali? Scopriamoli con un trekking tra caldaie, marmitte dei giganti, orridi, menadri, gole e sifoni. Partiamo dal tipico paesino di Croveo, con le sue case in pietra "Serizzo" fino a raggiungere Baceno, piccola ma preziosa "capitale" della valle dove visitiamo le formazioni geologiche più spettacolari, quelle degli Orridi di Uriezzo. Il tour procede ancora verso valle dove ci aspettano le Marmitte dei Giganti di Maiesso: un bellissimo  quadro vivente dove l'acqua effervescente del fiume Toce gioca con le forme della roccia. Il rientro avviene per un sentiero alternativo che chiude ad anello l'escursione.

Martedì:

oggi è la giornata del trekking verde-bianco; verde come i pascoli sconfinati e inondati di luce e bianco come l’oro bianco, il latte dei formaggi d’alpeggio come il Bettelmatt. A pranzo scopriremo il segreto di questo prezioso formaggio direttamente dal casàro! Prima di rientrare percorreremo l'altopiano morenico de "Il grande est", chiamato così per il senso di vastità che suscita. A giugno e settembre, quando gli non sono attivi, la meta verrà sostituita con una località a quota più bassa in grado di garantire lo stesso tipo d'esperienza, incluso il pranzo presso gli alpigiani. 

Mercoledì:

facciamo conoscenza diretta della antica civiltà dei Walser, visitando le frazioni dell'antico insediamento di Salecchio, un tuffo tra le tradizioni più autentiche della gente di montagna. Da Fondovalle camminiamo nel’ombra fresca di un fitto bosco che ci accompagna fino alla frazione di Antillone (1215 m) con il suo laghetto, ricco di mistero e leggende. Continuiamo ad addentrarci nelle pieghe della montagna fino a raggiungere a Case Francoli meravigliosamente protette da aceri secolari e poi Salecchio (1509 m) con le abitazioni tipiche, il mulino, i forni, la chiesa, la piccola piazza del paese. Prima di scendere alle auto ci concediamo una sosta presso il rifugio Zum Gora, ghiotto appuntamento in una casa Walser del 1600.

Giovedì:

nella giornata libera possiamo rilassarci alle Terme di Premia, visitare il centro storico di Domodossola o il pittoresco borgo di Mergozzo con il suo lago balneabile. Per chi non vuole rinunciare al trekking in montagna il consiglio su tutti è la stupenda e impegnativa traversata Devero-Veglia e la via storica dell'Albrun Pass.

Venerdì:

scopriamo la Val Formazza, una terra dai contrasti aspri e fascinosi, fatta da altopiani e conche alpine battuti dal vento, praterie scabrose circondate da montagne ripide e imponenti con numerose cime innevate che arrivano oltre i 3000m. Zaino in spalla, attraversiamo la diga del Lago di Morasco (1800m) e saliamo verso un vallone abbastanza ripido e incassato ci fa guadagnare rapidamente quota fino al grande lago dei Sabbioni. Dopo un caffè al rifugio Mores, scendiamo alla sua sponda orientale mentre da nord, come un magnete, la massiccia mole della Punta d'Arbola ci ruberà a lungo gli occhi. Il rifugio Città di Busto, con la sua posizione panoramica sulla Piana dei Camosci e il luogo ideale per recuperare le energie a pranzo. E‘ ora di scendere alla sottostante Piana di Bettelmatt e seguendo i meandri del Rio del Gries raggiungiamo di nuovo il Lago di Morasco e rientriamo in hotel.

Sabato:

dopo colazione è tempo di salutare la Val d’Ossola.

Importante:

il programma potrà subire variazioni in relazione alle condizioni atmosferiche e/o su indicazione da parte dell'accompagnatore.

€ 620
per persona

Richiedi maggiori informazioni
o disponibilità per questa vacanza

Accetto ricevere la vostra newsletter Sì No
Mostra che sei umano scrivendo il testo dell'immagine:
Cosa ti aspetta

Cosa ti aspetta
  • trekking tra i Giardini Glaciali
  • Salecchio e le antiche abitazione Walser
  • raggiungere il Lago dei Sabbioni

Codice vacanza: OSSO19
Dove: Val d'Ossola - Piemonte
Sistemazione:

Albergo Vecchio Scarpone - Via Roma, 48 - Baceno VB. Una nuova struttura, rustica e raffinata, che fonde sapore di montagna, comfort ed eleganza, realizzata recuperando un fabbricato del 1500. Disponiamo di spazi comuni con bar, sala TV, sala colazioni, terrazza sulla piazza centrale del paese e parcheggio riservato agli ospiti. L'albergo dispone di dodici camere spaziose e luminose, strutturate per potervi offrire il massimo del comfort e della tranquillità con un arredamento in legno d’abete che le rende calde ed accoglienti, dotate di bagno privato, Televisore HD, Frigorifero, Cassetta di sicurezza, Wi-Fi gratuito.


Scopri l'albergo
Accompagnatore: Guida Escursionistica del team Jonas.
Quota individuale: € 620.
Supplemento singola:

€ 150.
Doppia ad uso singola: € 300


Comprende:

sistemazione in camere condivise, trattamento di mezza pensione, percorsi guidati, accompagnatore, wi-fi e assicurazione sanitaria e bagaglio.


Non comprende:

viaggio, bevande, eventuali pranzi in rifugio, le merende e il pranzo in alpeggio, trasferimenti, tassa di soggiorno e tutto quanto non indicato alla “quota comprende”


Nota bene:

i trasferimenti per i percorsi giornalieri saranno effettuati con mezzi pubblici e auto private.


Cosa ti aspetta

Cosa ti aspetta
  • trekking tra i Giardini Glaciali
  • Salecchio e le antiche abitazione Walser
  • raggiungere il Lago dei Sabbioni

€ 620
per persona