Trekking delle meraviglie tra Cortina e le Tre Cime di Lavaredo - Jonas

Attiva

Trekking delle meraviglie tra Cortina e le Tre Cime di Lavaredo

Una settimana di escursioni incredibili che ci porteranno a cospetto di Lago di Sorapis, Tofana di Rozes, Croda da Lago, Tre Cime di Lavaredo e Gores de Federa

Dal 24/06/2021 possibile abbinamento in camere doppie tra persone in possesso di certificazione verde

Infila gli scarponi ai piedi e preparati ad una settimana di trekking che ci porterà ad affrontare alcune tra le escursioni più emozionanti che un vero trekker deve aver fatto almeno una volta nella vita. Da un hotel a pochi minuti a piedi dal centro di Cortina d’Ampezzo raggiungeremo in breve tempo le Tre Cime di Lavaredo, uno dei maggiori simboli delle Dolomiti, per percorrerne tutto l’anello. Nei giorni successivi toccheremo il Lago di Sorapis, uno dei più famosi laghi alpini grazie alle colorazione turchese della sue acque, e poi ancora la Tofana di Rozes e la Croda da Lago con i loro incredibili paesaggi sulla conca ampezzana e le cime circostanti. Questa zona delle Dolomiti, ai confini tra Veneto e Trentino Alto Adige, offre un’estrema varietà di paesaggi tra boschi di abeti, foreste intatte, cascate e vette incredibili che raggiungeremo con dei trekking di medio livello. Ogni giorno il nostro rientro in hotel ci vedrà forse stanchi ma sicuramente incredibilmente appagati dalle meraviglie che avremo incontrato lungo il nostro sentiero.
Codice Viaggio CIMTK
Durata 7 giorni 6 notti
Date
13 Giugno
4 Luglio
5 Settembre
Partenza domenica
A persona

€ 700

Chiedi info.
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la  Privacy Policy  e  Terms of Service  di Google.

Programma

Domenica
ci vediamo direttamente a Cortina nel tardo pomeriggio per conoscerci tutti e vedere insieme il programma della settimana che ci attende! Ceniamo in compagnia e usciamo a fare due passi nel mitico centro storico!
Lunedì
iniziamo in grande stile con il periplo delle Tre Cime di Lavaredo. Raggiungiamo passo Tre Croci-Lago di Misurina e da lì cominciamo la nostra escursione verso la vetta simbolo delle Dolomiti dell’Alto Adige. L’itinerario non presenta grosse difficoltà ed è di una bellezza incredibile. Ritorniamo a metà pomeriggio, in tempo per approfittare del solarium dell’hotel.
dislivello 300 mt ma di media difficoltà per il tipo di percorsi
Martedì
dopo colazione raggiungiamo il Passo Tre Croci da dove inizierà il trekking panoramico che ci condurrà al Lago di Sorapis, uno dei più famosi di tutto l’arco alpino per il particolare colore turchese delle sue acque. Cammineremo al cospetto del circo del Sorapis e della spettacolare sagoma del Dito di Dio, a quota 1900 mt, in un paesaggio dominato dal grigio della roccia in alto e i dolci pascoli verdi sullo sfondo. Il rientro in hotel è previsto nel pomeriggio, prima di cena possiamo dedicare fare due passi nel rinomato centro di Cortina.
dislivello 200 mt ma di media difficoltà per il tipo di percorsi
Mercoledì
oggi ci attendono le Gole di Federa, o Gores de Federa, un giro ad anello di circa cinque ore tra laghi e cascate millenarie che, attraversando la Foresta di Federa giunge all’omonima malga. Si tratta di uno dei nuovi sentieri della conca ampezzana che si insinua tra dolci salite e discese, svariati ponti sospesi sul Ru Federa e cascate che raggiunge il culmine paesaggistico nei pressi di Malga Federa, da cui lo sguardo raggiunge il Becco di Mezzodì, Pomagagnon, il Faloria e il Cristallo.
dislivello 200 mt ma di media difficoltà per il tipo di percorsi
Giovedì
partiamo di buon ora per raggiungere il rifugio Dibona. Dopo una prima strada sterrata il percorso prosegue a serpentine verso la parete sud della Tofana di Rozes, sicuramente uno dei simboli di Cortina. Man mano che saliamo il panorama diventa più brullo e roccioso fino al Vallon di Tofana da dove si apre un’area più verdeggiante, ricca di tracce e manufatti della Prima Guerra Mondiale. Raggiungiamo il Rifugio Giussani, inaugurato nel lontano 1886 come primo rifugio delle Tofane, a quota 2580 m. Una volta recuperate le energie ci prepariamo per una discesa altrettanto panoramica, con vista sulle Cinque Torri, Averau, Nuvolau, alla Croda da Lago e Lastoi de Formin fino all’Antelao e Sorapis.
dislivello 900 mt ma di media difficoltà per il tipo di percorsi
Venerdì
chiudiamo in bellezza la nostra settimana con l'anello della Croda da Lago. Dopo un primo tratto pianeggiante il percorso comincia a salire attraverso un piacevole bosco d’abeti superando anche il Rio dell’Alpe de Formin per poi proseguire al cospetto delle magnifiche guglie che caratterizzano la Croda da Lago. Occhi ben aperti, con un po’ di fortuna potremmo avvistare anche qualche camoscio! Proseguendo un po’ in discesa fino a raggiungere le praterie alpine di Mondeval (intorno a quota 2100 m) , con vista sul massiccio del Monte Pelmo. E’ proprio in queste zone che è stato ritrovato l’Uomo di Mondeval, uno scheletro di uomo preistorico di bene 7500 anni. Per il rientro percorriamo la sponda orientale del lago di Fedara per poi imboccare un sentiero che, inoltrandosi nel bosco, ci condurrà al Ponte di Rocurto e alle nostre auto.
dislivello 700 mt ma di media difficoltà per il tipo di percorsi
Sabato
siamo giunti al termine di questa magnifica settimana le cui escursioni rimarranno per sempre nei nostri ricordi. Alla prossima!

Dettagli del viaggio

Dove
Veneto
Sistemazione
Hotel Serena - Cortina - BL
Hotel 3 stelle e storico albergo di Cortina visto che è aperto dal 1906. L'albergo sorge a 1 km dalle piste sciistiche delle Tofane, a 5 minuti di cammino dall'elegante Corso Italia.

La struttura è allineata alle ultime direttive del DPCM e dei protocolli di settore secondo le direttive regionali.
Scopri l'hotel
Accompagnatore
Uno del team Jonas per tutta la durata del viaggio che coordina il gruppo e lo accompagna durante la vacanza.
Quote
Quota Individuale: € 700
formula #123: € 350
formula #456: € 420
Supplemento Doppia Uso Singola: € 210
Comprende
sistemazione in camere doppie, trattamento di mezza pensione con colazioni e cene in hotel, accompagnatore, assicurazione sanitaria e bagaglio.
Non comprende
viaggio, bevande, tassa di soggiorno turistica, eventuale pulmino per spostamenti in loco (€ 10 per persona a forfait), parcheggio 3 Cime € 30 da dividere tra i partecipanti e quanto non specificato alla voce "Comprende".
Note
Importante: il programma potrebbe subire variazioni in relazione alle condizioni atmosferiche, variazioni della viabilità, turni di chiusura e/o su indicazione da parte dell'accompagnatore.
Una vacanza di trekking: significa camminare con un gruppo di persone di volta in volta diverse, condividere con loro la giornata con le emozioni o le difficoltà che la montagna sa offrire; anche essere solidali all’interno del gruppo e collaborativi con l'accompagnatore che ne ha la conduzione e che se ne assume la responsabilità.
Come arrivare
IN AUTO: autostrada A13 (Bologna-Padova) e poi autostrada A27 (Venezia – Belluno) oppure autostrada A22 Brennero (Bressanone).
Cortina dista: 162 km da Venezia; 432 km da Milano; 72 km dall’uscita autostradale A27-Belluno; 87 km dall’uscita autostradale A22-Bressanone.
IN TRENO: Le stazioni ferroviarie più vicine si trovano a Calalzo di Cadore (35 km) collegata da Dolomiti Bus e a Dobbiaco (31 Km) collegata da SAD.

Comodo e veloce è il servizio di corriere gran turismo che collega Cortina alla stazione dei treni di Venezia-Mestre (in sole 2 ore) e quella di Bologna (in sole 4 ore). Si percorrono le tratte Milano-Cortina treno+corriera in sole 5 ore e Roma-Cortina treno+corriera in sole 6 ore.

Le autolinee di Cortina Express, ATVO e FlixBus collegano Cortina d’Ampezzo con l’aeroporto di Venezia e la stazione ferroviaria di Venezia – Mestre.

Maggiori info su come arrivare cliccando qui https://www.dolomiti.org/it/cortina/come-arrivare/
Codice Viaggio CIMTK
Durata 7 giorni 6 notti
Date
13 Giugno
4 Luglio
5 Settembre
Partenza domenica
A persona

€ 700

Chiedi info.
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la  Privacy Policy  e  Terms of Service  di Google.

Altre idee di viaggio