Cerca la tua vacanza

AUSTRIA: PASSAU-VIENNA IN BICI LUNGO IL DANUBIO

Pedaliamo lungo la ciclabile più famosa che collega Passau a Vienna, passando per Linz, Melk e la regione della Wachau, costeggiando uno dei tratti più affascinanti del Danubio.

UN ITINERARIO... IN DISCESA!
Dici Austria e pensi ad irte salite, ripide discese e pedalate faticose? La Passau-Vienna è tutt’altro! La pista ciclabile più famosa d’Europa è l’eden del ciclista, libera dal traffico e sicura anche per chi vuole pedalare con un occhio alla strada e uno al paesaggio. Un’esperienza adatta anche a chi è alla prima esperienza di cicloturismo su lunga distanza: circa 50 km al giorno lungo il corso pianeggiante del Danubio, un compagno silenzioso e fedele che scorre lento fino alla nostra ultima tappa: la magnifica Vienna.

COSA NON PUOI PERDERTI IN QUESTA VACANZA
  • Naschmarkt, il mercato multicolore che spazia dalla cucina viennese a quella indiana, vietnamita ed italiana
  • Pedalare lungo il maestoso Danubio nella pista ciclabile più popolare d’Europa
  • Le bevande dei ciclisti: lo squisito succo di mela Apfelsaft e la Radler
  • I cesti con marmellate di albicocche lungo le ciclabili

UNA CICLABILE STORICA
Lungo la Passau-Vienna si torna al tempo dei Romani, quando il loro impero si estendeva fino al Danubio e l’odierna Mautern era uno degli ultimi bastioni contro l’avanzata delle tribù germaniche. Balziamo di qualche secolo avanti fin nel cuore del Medioevo, quando il Danubio costituiva un’importante via commerciale e sulle sue rive si sviluppavano mercati, città e castelli. Scivoliamo fino al secolo scorso e alla Seconda Guerra Mondiale con testimonianze della tragica vicenda dell’Olocausto e dell’occupazione tedesca. Pedalare lungo questa ciclabile sarà come percorrere in pochi giorni la linea del tempo.

ANCHE IN E-BIKE
È possibile andare in bicicletta senza faticare sui pedali? Non c’è trucco, non c’è inganno: stiamo parlando delle biciclette elettriche. Quello che ormai si vede già spesso in città sta conquistando anche le montagne e gli itinerari ciclabili fuori porta. Le E-Bikes sono biciclette a propulsione elettrica pronte ad assistere, se necessario, la pedalata: non sono motorini, che trasportano passivamente il conducente, ma dei mezzi che assistono la pedalata in modo determinante, rendendo, così, il tutto molto più rilassante. Una grande opportunità per i principianti che vogliono avvicinarsi gradualmente e dolcemente al ciclismo su lunga distanza, di montagna e non solo. Una soluzione ideale per coppie, famiglie e gruppi in cui non tutti sono allo stesso livello di allenamento fisico; una comoda possibilità di percorrere svariati chilometri in sella a una bicicletta senza temere di non farcela.
Ti piace questa vacanza?
PRENOTA SUBITO
Lunedì: arrivo e sistemazione in hotel. Dalle 16 incontro con l’accompagnatore presso la reception: meeting introduttivo alla vacanza, consegna dei materiali e delle biciclette. Passau è conosciuta come la perla dei tre fiumi: qui, infatti, l’Inn, l’Ilz e il Danubio si fondono in un unico fiume dopo aver trascorso centinaia di chilometri in territori diversi. Approfondiamo la conoscenza della cittadina passeggiando per le vie del centro o partecipando ad uno dei tanti spettacoli che la animano.
Martedì: Passau – Linz. Oggi iniziamo godendoci il panorama a bordo di uno dei battelli che da Passau ci porterà a Schlögen, costeggiando uno dei tratti più affascinanti del Danubio a cavallo tra il territorio tedesco e quello austriaco. Schlögen è una tappa obbligata per immortalare la caratteristica vallata scavata dallo scorrere del fiume e cuore del percorso ciclistico che stiamo svolgendo, inforchiamo poi le nostre bici per raggiungere con tranquillità Linz. Dopo cena una passeggiata per il centro di questa città che è stata capitale europea della cultura nel 2009.
Mercoledì: Linz – Grein. Dopo appena un paio di chilometri raggiungiamo Mauthausen, centro diventato tristemente noto al termine della Seconda Guerra Mondiale per il campo di concentramento che i nazisti vi avevano sistemato. Se il tempo lo consente, è d’obbligo una visita tra le baracche e nella cava di roccia “per non dimenticare”. Riprendiamo il nostro itinerario pedalando lungo il Treppelweg, l’antica pista per il traino delle chiatte, e lungo il corso del Danubio che è ormai diventato il nostro inseparabile compagno di viaggio. Una volta arrivati a Grein c’è una chicca da non perdere: sosta al vecchio teatro per vedere il gabinetto a tendina.
Giovedì: Grein-Spitz. In mattinata attraversiamo Melk, un piacevole paesino stretto alla sua abbazia che è senza dubbio uno dei siti monastici meglio conservati al mondo. Passeggiando per i suoi vicoli, come non ripensare alle pagine del “Il nome della rosa” e ai suoi avvincenti intrighi? Riprendiamo a pedalare nella splendida regione della Wachau, considerata il “Chianti d’Austria” per gli ottimi vini che vengono prodotti in questi luoghi, fino a raggiungere Spitz, villaggio ai piedi del monte dei mille tini. Imperdibile serata itinerante tra le cantine del centro.
Venerdì: Spitz – Tulln. É un piacere profondo pedalare lungo la valle della Wachau, in un paesaggio stretto tra vigneti prestigiosi, fortezze storiche e il costante scorrere dell’acqua al quale noi ciclisti italiani non siamo abituati. Nel nostro peregrinare incontriamo anche Durnstein, cittadina nota per la leggenda di Re Riccardo Cuor di Leone imprigionato dal Duca Leopoldo V. Dopo Krems il paesaggio cambia notevolmente perché il Danubio si allarga prima di entrare a Tulln, cittadina natale di Egon Schiele, artista della Secessione Viennese e amico di Klimt.
Sabato: Tulln-Wien. Pedaliamo per gli ultimi chilometri fino ad arrivare alle porte di Vienna, dove entriamo verso mezzogiorno. Nel pomeriggio tour guidato di Vienna rigorosamente in bici e ultima serata di bagordi a zonzo nella capitale austriaca.
Domenica: dopo colazione, saluti e partenza. È d’obbligo portarsi a casa l’originale Sacher Torte.
Com’è una vacanza in bicicletta
Le vacanze in bicicletta con Jonas sono facili percorsi guidati su piste ciclabili o strade a basso traffico, pianeggianti e alla portata di tutti. Singoli, coppie, gruppi di amici o famiglie con bambini: tutti possono partecipare e non occorre essere allenati.
Potrai vivere in libertà la tua vacanza, pedalando su comode city-bike nella prima parte della giornata, mentre nel pomeriggio potrai scegliere se visitare musei, andare per negozi e comunque approfondire i tuoi interessi.
Se vuoi pedalare un po’ di più, puoi optare per le nostre vacanze itineranti: il chilometraggio aumenta ma anche la soddisfazione di arrivare alla meta, attraverso percorsi ciclabili immersi nella natura. Pedala senza pensieri: ogni sera ti aspetta un nuovo confortevole hotel e una cena calda, mentre al trasporto bagagli ci pensa il nostro personale.
Qualsiasi sia la vacanza da te scelta, scoprirai che la bici è il mezzo di trasporto più green che ci sia! Ti consentirà di entrare in sintonia con i tuoi compagni di viaggio e con la gente locale, rispettando il territorio a ritmo slow: una vacanza dev’essere rilassante perché si corre già tutto il resto dell’anno! Inoltre, in linea con la nostra filosofia Eco-Logica, abbiamo scelto di limitare i danni all’ambiente, evitando il viaggio continuo tra Italia e resto d’Europa di furgoni carichi di biciclette, utilizzando invece quelle offerte dai partner in loco.
Gli accompagnatori, persone esperte dei luoghi visitati, ti seguiranno in questo viaggio tra natura e cultura, contagiandoti con il loro entusiasmo e l’amore per il territorio.
“Partecipato alla vacanza in bicicletta Passau-Vienna, bellissima esperienza, ben organizzata, accompagnatore disponibile e simpatico. Siamo rimasti più che soddisfatti. Grazie per tutto.”
Marianna

“Bisogna riconoscere che l’accompagnatore è stato proprio bravo, non solo come Guida ma a gestire le relazioni, a smorzare, a sottolineare, a scherzare, a prendere sul serio con grande capacità in un gruppo con diverse personalità. Sempre presente ed attento. La sua musica sicuramente ha creato un clima diverso rispetto ad un viaggio tradizionale. A presto”
Francesca

“Bellissima vacanza, da incorniciare.”
Stefano

“La vacanza che abbiamo passato si è rivelata davvero unica grazie al nostro accompagnatore. Ci ha guidato in un percorso che non è stato solo quello "asfaltato" ma in una vera e propria esperienza che ha superato i confini del semplice tour ciclistico. La sua professionalità, unita alla sensibilità e simpatia ne hanno fatto un punto di riferimento che è andato oltre l'essere il semplice accompagnatore. Grazie ancora”
Oscar

“La vacanza mi è piaciuta nel complesso, rifarò sicuramente un giro in bici e lo farò con Jonas, che sceglie itinerari interessanti e sistemazioni sempre confortevoli”
Maria Grazia
Dettaglio vacanza
Difficoltà: medio.
Partenze: 11/7; 18/7; 25/7; 1/8; 8/8; 15/8; 22/8; 29/8; 5/9.
Durata: 7 giorni e 6 notti, da lunedì pomeriggio a domenica mattina.
Quota individuale: € 620.
Comprende: sistemazione in hotel 3/4 stelle in camere doppie/triple, trattamento di mezza pensione, incontri e percorsi guidati, accompagnatore, trasporto bagaglio da hotel a hotel fino a Vienna, materiali turistici, battello Passau - Schlögen, assicurazione sanitaria e bagaglio.
Non comprende: viaggio, bevande, biglietto del treno per il rientro a Passau e quanto non indicato alla voce "Comprende".
Parcheggio: Zentralgarage Passau in Nikolastrasse 4 a Passau: circa € 35 a settimana.
Supplemento singola: € 130.
Noleggio bici: € 50.
Noleggio bici elettrica: € 150.
Sistemazione: gli indirizzi degli hotel saranno forniti ad iscrizione avvenuta. Hotel 3 e 4 stelle.
Partecipanti: minimo 10, massimo 25 persone.
Accompagnatore: uno dell'équipe di Jonas per tutta la durata del viaggio che coordina il gruppo e lo accompagna lungo i percorsi guidati previsti dal programma. Conosce la lingua locale, è esperto dei luoghi che si visitano e ci mette tutta la passione per farti vivere una vacanza speciale.