Stile di vita: Nella natura

Tra sole e vento, vivi Tenerife a piedi e in bici

Parti per San Valentino, la Pasqua, il Ponte del 2 Giugno e non solo! Una settimana di trekking e bici per chi ama la natura autentica, il mare e il sole perenne: Tenerife ti aspetta!
Durata
7 giorni e 6 notti
Partenze
Date
Partenza sabato
€ 720 per persona

Questa perla dell'Atlantico ti accoglierà con il suo dolce clima mite di eterna primavera, con la sua luce brillante e con le sue molteplici piante in fiore. Scappa dal freddo e vivi una settimana di bici e trekking ammirando i tramonti sull’isola della Gomera, i paesaggi lunari tipici delle Canarie e le distese di sabbia che circondano tutta l'isola. In una sola vacanza ti sembrerà di essere stato in qualche parte del Messico, o della Baja California o sulle Ande. Tutto questo è Tenerife, una porta tra Europa, Africa ed America Latina, tra il carnevale di Rio e le processioni religiose dell'Andalusia, tra i cammelli del Sahara e le spiagge nere di Stromboli. Parti d'inverno e trova l'estate: scopri Tenerife!

Sabato:

arrivo all’aeroporto di Tenerife Sur nel tardo pomeriggio. Ci troviamo con l'accompagnatore in hotel e ceniamo in compagnia. Ora ci aspetta una passeggiata rilassante lungo la costa, per conoscere i dintorni: ci stupiremo di fronte alle scogliere de los Gigantes e ci rilasseremo a bordo mare con la nostra prima cerveza o un mojito.

Domenica:

oggi il caldo e il mare saranno protagonisti della nostra escursione. Dal nostro hotel saliamo in sella alle bici e percorriamo il Paseo Marittimo che da Playa de Las Arenas ci condurrà al paesino di pescatori di Alcalà, di chiare origini andaluse. Pedaleremo lungo la nuovissima pista ciclabile che corre al lato della scogliera, con una bella vista mare, e al lato della tipica vegetazione del tabaibal-cardonal, costituita da diverse specie di euforbie. Approfittiamo del momento per una visita all'interno di Villa Perenquén, piantagione storica di banani canari dove Juan ci accoglierà per spiegarci la storia della loro finca e i segreti delle coltivazione dei platani sull’isola. Dopo un bel bicchiere di vino di banano o una papaya fresca appena colta, proseguiamo la nostra pedalata verso le splendide calette di Alcalà, delizioso paesino di pescatori con piscine oceaniche scavate nella roccia aperte a tutti per il bagno. Proseguiamo fino a Playa San Juan con le sue baie di sabbia nera, il mare cristallino e una lunga passeggiata lungo costa per conoscere l’antico forno da calce del XIX secolo e il monumento alle balene. Bagno imperdibile nelle sue placide acque e di nuovo in sella per il rientro. Al ritorno tappa obbligatoria alla taverna di Don Carlos che ci accoglierà a suon di tapas e pinte fresche. Con il calar del sole che illumina l'isola della Gomera rientriamo in hotel per una cena in compagnia.

Distanza e dislivello: 20 km, pianeggiante 

Lunedì:

questa giornata la dedichiamo allo spettacolare "Camino de los Guanches", un'antico sentiero aborigeno che collegava Santiago del Teide con il Pueblo di Masca. Dopo una prima salita all'interno di un bosco di Pini Canari si giunge ad un primo belvedere a circa 1280 mt che offre uno dei panorami piu belli e selvaggi di Tenerife con il maestoso Teide sullo sfondo. Iniziamo adesso la nostra discesa lungo la dorsale del Parco Rural del Teno che ci condurrà al villaggio di Masca. Man man che camminiamo vedremo la vegetazione cambiare con il salire della temperature e ci troveremo da un lato immersi in vere e proprie foreste di Laurisilva e dall'altro nella Tabaiba di cactus, agavi, euforbie e tarassaco gigante. Arrivati all'incantevole paese di Masca gironzoleremo un po' tra le antiche case di pietra con i loro orti soleggiati, la chiesa della piazzetta con il suo Ficus gigante. Bianka ci aspetterá nella sua taverna con terrazza che si affaccia sulle incredibili gole di Masca per farci assaggiare le sue specialità: tortillas, formaggio caldo alla piastra o i famosi pimientos del padròn. Il padre Fidel ci farà assaggiare il succo di fichi d'India che raccoglie ogni mattina. Riposati e rinfrescati prendiamo una navetta che ci riporterà al nostro hotel per l'ultima allegra serata in compagnia. 

Distanza e dislivello: 8 km + 600 mt

Martedì:

oggi visiteremo il Teide che, con la sua maestosità, è il terzo vulcano più alto del mondo. Con una navetta raggiungeremo i piedi del vulcano all'ingresso del Parco Nazionale da dove parte il sentiero del Los Roques de Garcia. Davanti a noi uno spettacolo lunare fatto di rocce aride dalle forme più svariate e dai colori cangianti. Siamo a 2.200 metri d'altitudine, l'aria è fresca ed il cielo limpido. Davanti a noi si stagliano in tutta la loro grandezza i due coni vulcanici del Pijo Viejo e l'innevata vetta del Teide. Nel primo pomeriggio seguiremo un secondo sentiero all'interno della gigantesca caldera che ci condurrà alla teleferica del Teide. Da qui rientriamo e andiamo verso le calde spiaggie de los Gigantes

Distanza e dislivello: 10 km + 150 mt

Mercoledì:

giornata libera: ognuno potrà decidere come trascorrere la propria giornata! Passeggiando lungo le spiagge più famose dell’isola come Los Cristianos, Playa de Las Americas o Las Galletas e dedicandosi a un po' di shopping prima del rientro o andando alla scoperta delle tante attrazioni che Tenerife ci offre. Chi è incuriosito dall'isola magica della Gomera potrà andarla a visitare con un tour guidato per immergersi nella foresta pluviale del Parco Nazionale Garajonay, sito Patrimonio dell'UNESCO e ascoltare il silbo gomero, un curioso linguaggio fischiato usato per comunicare nel passato e udibile a ben 3.000 metri di distanza. Per gli amanti degli animali ci aspetta una visita al famoso Loro Parque o una gita in barca alla ricerca delle balene e dei delfini. Chi volesse invece conoscere il lato nord dell’isola può andare a visitare i paesi storici come Garachico, San Cristobal de la Laguna, La Orotawa o Icod de Los Vinos con il suo mariposario e il famoso Drago, albero subtropicale millenario.

Giovedì:

con un bus locale raggiungiamo il Pueblo di Santiago, ottimo punto di partenza per innumerevoli percorsi di trekking. Dopo un caffé Barranquito, tipico canario, faremo una breve visita al Museo Interattivo di Santiago del Teide, dove la nostra guida ci introdurrà alle dinamiche eruttive dei vulcani Chinyero e Arguayo. Inizia ora il nostro trekking sul sentiero dei mandorli in fiore per osservare gli antichi orti delimitati dai muretti a secco e le diverse specie di piante e licheni, fino a giungere alla colata di lava nera del vulcano Chinyero del 1909. Dopo il pranzo al sacco, proseguiamo verso la colata lavica del Vulcano Arguayo, dove potremo camminare su un suolo di una sabbia nera originata dall'erosione di rocce vulcaniche e scivolare giù come se stessimo in equilibrio su una tavola da surf. Rientriamo in autobus e ci prepariamo per la serata!

Distanza e dislivello: 14 km + 400 mt

Venerdì:

dopo colazione è tempo dei saluti. Quando si torna a Tenerife? :)

Importante:

il programma potrebbe subire variazioni, in base al turno di chiusura dei luoghi che andremo a visitare e alla condizioni metereologiche.

€ 720
per persona

Richiedi maggiori informazioni
o disponibilità per questa vacanza

Accetto ricevere la vostra newsletter Sì No
Perché nella Natura

Perché nella Natura
  • mangiare papaya e banane in una "finca canaria"
  • il tramonto sull'isola della Gomera
  • una pedalata lungo le scogliere di Alcalà 

Codice vacanza: TNR19
Dove: Spagna - Canarie - Tenerife
Sistemazione:

Hotel Los Dragos del Sur. Vicino la spiaggia Playa de la Arena di Tenerife, l'hotel offre appartamenti spaziosi dotati di ogni comfort, una piscina all'aperto e uno staff molto caloroso e gentile sarà sempre pronto ad accoglierti.


Scopri l'hotel.
Accompagnatore: uno del team Jonas esperto dei luoghi, che coordina ed accompagna il gruppo durante la vacanza.
Quota individuale: € 720
Comprende:

sistemazione in camere doppie/triple con TV e cucina, trattamento di mezza pensione con bevande incluse, noleggio bici, spostamenti come da programma, percorsi guidati, accompagnatore/interprete e assicurazione sanitaria e bagaglio.


Non comprende:

viaggio, cena del mercoledì, visita/degustazione (circa € 10) e quanto non specificato alla voce "Comprende".


Nota bene:

Documenti: passaporto oppure carta d’identità valida per l’espatrio in corso di validità. Le isole fanno parte della Spagna, Paese dell’UE che aderisce all’accordo di Schengen.


Perché nella Natura

Perché nella Natura
  • mangiare papaya e banane in una "finca canaria"
  • il tramonto sull'isola della Gomera
  • una pedalata lungo le scogliere di Alcalà 

€ 720
per persona