La valle del Casentino e il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi - Jonas

Nella Natura

La valle del Casentino e il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi una importantissima area protetta recentemente inserita nella "Green list" IUCN, la massima certificazione mondiale per la qualità ambientale delle aree protette, una sorta di “Premio Nobel” della natura.

Taglia M: se cerchi quel qualcosa in più già incluso

Una settimana di trekking
in una valle bellissima ricoperta dalle foreste più antiche ed estese d'Italia e da praterie sconfinate. Modellata dal primo tratto del corso del fiume Arno nel fondovalle è caratterizzata da una campagna antica, un paesaggio rurale che fa da cornice ad incantevoli borghi, due su tutti: Poppi e Raggiolo iscritti nell’esclusivo club dei più belli d'Italia. Cammineremo su antiche vie e sentieri che uniscono mistiche pievi, misteriosi castelli, antichi santuari pagani e monasteri cristiani, testimoni di una storia importante che ha avuto grande peso sulle vicende della Toscana e che va dagli Etruschi ai giorni nostri, che ha ispirato l'immaginario poetico di Dante Alighieri che qui vagò e soggiornò durante l’esilio. Tutto questo impreziosito da panorami maestosi e sconfinati e dai sapori e i profumi della cucina casentinese.

Codice Viaggio FORTK
Durata 7 giorni 6 notti
Date
25 Giugno
30 Luglio
27 Agosto
Partenza sabato
A persona da

€ 710

Chiedi info.
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la  Privacy Policy  e  Terms of Service  di Google.

Programma

Sabato
arrivo nel pomeriggio a Palazzo Gatteschi benvenuto e incontro con la guida per fare due chiacchiere comodamente rilassati nel bel giardino della struttura poi a cena per gustare i piatti tipici casentinesi dopo cena breve passeggiata notturna o continueremo a conversare gradevolmente in giardino.
Domenica
partiamo la mattina dopo colazione raggiungiamo il Passo della Calla. Percorriamo il silenzioso e ombreggiato crinale appenninico, la “spina dorsale” d’Italia, fino a Poggio Scali dove lo sguardo può spaziare a 360° su tutto il centro Italia. Ci inoltreremo nella foresta granducale, sommersi nel silenzio e nel fresco della faggeta un vero “bagno in foresta”, camminando sull'antica via di crinale che ci porta sul bel prato di questo suggestivo colle citato anche dall’Ariosto nel suo Orlando Furioso, uno dei punti panoramici più belli del Parco con vista anche sulla Riserva integrale di Sasso Fratino un prezioso scrigno di naturalità e bio-diversità. Ripartiremo immergendoci nell’incanto della foresta e ripercorreremo il crinale appenninico per il ritorno.
Info itinerario: km 11, dislivello 300 mt, livello facile.
Lunedì
dopo colazione riprendiamo a camminare ristorati e pronti per un’altra escursione molto bella e suggestiva. Ci spostiamo al paese di Chiusi della Verna sulle pendici dell’omonimo monte, un enorme monolite di pietra circondato da boschi e foreste di incredibile bellezza in un ambiente selvaggio e fatato caratterizzato da enormi fenditure nella roccia e da giganteschi alberi di molte specie, che costeggiano il magnifico sentiero chiamato da molti appunto sentiero e bosco delle fate. Su questo monte, letteralmente incastonato nella roccia, si trova il Santuario della Verna il più famoso dei conventi del Casentino e vero cuore del culto francescano. Un’escursione emozionante nella foresta intorno al maestoso Sasso e poi una visita all’interno del Convento che fu fondato direttamente da Francesco il più conosciuto ed amato dei santi. Il sito per le sue incredibili caratteristiche naturalistiche geomorfologiche e paesaggistiche era già luogo di culto in età precristiana. Qui mistero, spiritualità e natura si fondono in perfetta armonia grazie anche a l'ecologismo ante litteram dei frati che da 800 anni gestiscono la foresta in maniera assolutamente naturale.
Info itinerario: km 13, dislivello 500 mt, livello medio.
Martedì
giornata di riposo che potete dedicare al relax in piscina, oppure per chi vorrà Palazzo Gatteschi mette a disposizione degli ospiti la propria rete sentieristica dove è possibile effettuare gradevoli passeggiate. Dopo cena serata in compagnia.
Giornata di riposo.
Mercoledì
dopo colazione e ci spostiamo nel cuore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Qui seguendo antichi sentieri e mulattiere saliamo sul principale crinale appenninico, spina dorsale d’Italia che ci conduce sul Monte Falco la cima più alta dell’Appennino Tosco-Romagnolo dove possiamo sostare sui suoi verdi e freschi prati a goderci magnifici scorci panoramici su Toscana e Romagna. Da qui proseguiamo verso la sua cima gemella il Falterona, di pochi metri più bassa è la montagna sacra degli Etruschi, dove nasce l’Arno il fiume che delimita e genera l’Etruria e dove possiamo visitare il Lago degli Idoli un piccolo specchio d’acqua immerso nella foresta, uno dei principali luoghi di culto Etruschi, considerato in antichità un collegamento con l'aldilà e con gli dei della montagna e dove sono stati trovati migliaia di reperti votivi. Il percorso si sviluppa in quota su bellissime praterie e foreste di crinale.
Info itinerario: km 14, dislivello 600 mt, livello medio.
Giovedì
concludiamo le nostre giornate in cammino con un'escursione molto bella. Ci spostiamo di nuovo all’interno del Parco, sempre sul crinale appenninico, ma più a sud a Camaldoli. Qui intorno all’antico monastero dove i monaci facevano vita comune e dove accoglievano e curavano i viandanti è sorta nel una piccola e accogliente località di villeggiatura conosciuta per le bellezze naturalistiche, per l’armonia, la pace e la tranquillità e soprattutto per la dolce frescura durante le calde giornate estive. Circondati da imponenti foreste di abeti ci incamminiamo sul vecchio sentiero che attraversando una delle Riserve biogenetiche che costituiscono, dal punto di vista naturalistico, il nucleo più pregiato del Parco, ci porta all’Eremo di Camaldoli uno dei posti più significativi di questo territorio e luogo emblematico del monachesimo cristiano. Impossibile non restare toccati da questo luogo dello spirito dove il tempo sembra essersi fermato. Dopo la visita riprendiamo il cammino e sempre immersi nella maestosa foresta raggiungiamo il Monte Penna uno dei punti panoramici più belli del crinale dove lo sguardo può spaziare su tutto il versante romagnolo, il lago di Ridracoli e la Riserva Integrale di Sasso Fratino, vero gioiello naturalistico d’Italia.
Info itinerario: km 12, dislivello 400 mt, livello medio facile.
Venerdi
dopo colazione è il momento di salutarsi, ma con la consapevolezza di aver vissuto un’esperienza indimenticabile.

Dettagli del viaggio

Dove
Toscana
Sistemazione
Palazzo Gatteschi - Porrena di Poppi - AR
Il Palazzo e i terreni che circondano la proprietà appartengono da centinaia di anni alla nobile famiglia Gatteschi. Nel Palazzo, volutamente lasciato in molti particolari esattamente come era un tempo, si respira tuttora un’aria familiare ed accogliente. All’interno del Palazzo ci sono camere con bagno privato, una cucina attrezzata, una sala colazioni/cena, una sala giochi con il biliardino, un ampio salotto con divani per il relax ed infine le cantine fresche e suggestive. Il parco esterno, di oltre mille metri quadrati con alberi secolari, è uno dei valori aggiunti della proprietà. Vi è anche una piscina, ideale per un tuffo nella stagione più calda, il salone per i ricevimenti ed eventi, attualmente adibito a show room.
Scopri l'hotel
Accompagnatore
Uno del team Jonas (guida ambientale e agrotecnica) per tutta la durata del viaggio che coordina il gruppo e lo accompagna durante la vacanza.
Quote
Quota Individuale partenza di Giugno: € 710
Quota Individuale partenze di Luglio e Agosto: € 750
Supplemento Singola: € 160
Comprende
sistemazione palazzo storico in camere doppie con bagno, trattamento di mezza pensione, accompagnatore e percorsi guidati, accesso alla piscina, parcheggio, wifi e assicurazione sanitaria e bagaglio.
Non comprende
viaggio, bevande, tassa di soggiorno, pranzi al sacco, trasferimenti e quanto non specificato alla voce "Comprende".
Note
Importante: il programma potrebbe subire variazioni in relazione alle condizioni atmosferiche, variazioni della viabilità, turni di chiusura e/o su indicazione da parte dell'accompagnatore.
Una vacanza di trekking : camminare è sinonimo di benessere: seguici nelle nostre passeggiate in montagna a contatto con la natura, con escursioni facili nelle nostre vacanze mix di bici trekking, in Italia e non solo, per riscoprire il piacere di camminare insieme.
Come arrivare
Auto: da Arezzo SR 71 ex SS 71 direzione Pratovecchio/Stia. Da Firenze SR 70 della Consuma ex SS 70. Da Forlì Cesena SP 4 del Bidente, SP 310 del Bidente in Toscana, SP 132 dei Mandrioli.
Palazzo Gatteschi si trova nelle immediate vicinanze di Porrena Stazione nel Comune di Poppi sulla SS. 71 denominata in quel tratto via Falterona tra Poppi e Pratovecchio, a 50 minuti di auto da Arezzo e da Firenze, raggiungibile anche in autobus o in treno.
Treno: da Arezzo linea Arezzo-Pratovecchio/Stia fermata di Porrena, la stazione è poche centinaia di metri dalla struttura. Orari: https://www.trasportoferroviariotoscano.it/wp-content/uploads/2022/01/ORARIO-DEI-TRENI-AREZZO-P.STIA-VALIDO-DAL-12-DICEMBRE-2021-AL-10-GIUGNO-2022.pdf
Codice Viaggio FORTK
Durata 7 giorni 6 notti
Date
25 Giugno
30 Luglio
27 Agosto
Partenza sabato
A persona da

€ 710

Chiedi info.
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la  Privacy Policy  e  Terms of Service  di Google.

Altre idee di viaggio